Pagine

lunedì 20 ottobre 2014

Satellite ad scansione elettronica sintetica GPS geo stazionario - ricerche di Emiliano Babilonia

Satellite ad scansione elettronica sintetica GPS geo stazionario - ricerche di Emiliano Babilonia 



Nei radar a scansione elettronica (una tecnologia resa famosa dal sistema americano imbarcato AEGIS, nonchè dal sistema radar del sistema SAM Patriot) l'antenna è fissa.

Il fascio elettronico è modulato e manipolato in maniera da "pennellare" lo spazio innanzi a sè.
Nei sistemi avanzati come l'AESA usato sull'F-22 e sull' F-18E, il radar ha anche una capacità di operare in maniera del tutto passiva, un po' come il sonar passivo di un sottomarino, nonchè di suddividere il fascio in un certo numero di sottofasci indipendenti, ciascuno dei quali può svolgere una sua funzione autonomamente dagli altri.

Nei radar tradizionali, l'antenna si muove per effettuare la scansione, e il segnale radar ottenuto è molto "sporco", tanto da richiedere sofisticati processi di elaborazione per ottenere delle immagini facilmente interpretabili (mediante computer ed unità di signal processing o target processing).

Il radar dell'Eurofighter è una via di mezzo.
Innanzitutto esso utilizza tecnologia SAR (apertura radar sintetica) che è una tecnologia che consente di simulare un'antenna molto più grande, a tutto vantaggio della risoluzione che è pari a 1 metro nella Tranche-1.

Poi adotta un sistema DAS (da non confondere con il DASS) che consente di ottenere dati sui bersagli riducendo al minimo i movimenti meccanici dell'antenna.

Infine, dispone di un terzo canale di processazione dei segnali (di solito sono due: uno per bersagli aerei e uno per bersagli terrestri) che viene utilizzato per rilevare le sorgenti elettroniche ECM del nemico (capacità on-the-jam).

Si tratta quindi di un radar a metà strada fra uno tradizionale e un AESA. 

mercoledì 15 ottobre 2014

Questo annuncio e stato messo da P. Franceschetti e parla di Emiliano Babilonia esperto di controllo mentale

Questo annuncio e stato messo da P. Franceschetti e parla di Emiliano Babilonia esperto di controllo mentale 

http://www.facebook.com/l.php?u=http%3A%2F%2Fwww.spreaker.com%2Fuser%2Fcontrollo_globale&h=jAQEV2CoL

SESSO, SERVIZI SEGRETI E CONTROLLO MENTALE
Una signora arriva con molte precauzioni (telefonate da cabine telefoniche, appuntamenti più volte rimandati ecc.) al mio studio, per espormi il suo caso di malagiustizia e controllo mentale e chiedermi se la aiuto a denunciare la cosa pubblicamente.
Lavorava in un’azienda del veronese, ove tutti i dipendenti sono stati sottoposti ad esperimenti di controllo mentale; lei ha scoperto questo grave caso di controllo mentale e l’ha denunciata sia alla magistratura sia ai superiori, ma la denuncia è stata insabbiata perché si sa, la giustizia è corrotta fino al midollo.
Alla domanda su che tipo di controllo mentale sta subendo, mi spiega che pensa continuamente al sesso, e in fabbrica anche la maggior parte dei dipendenti ja rapporti clandestini, fa le corna al partner ecc.
Le obietto che non mi pare una cosa che implica necessariamente un controllo mentale; sono fenomeni che la maggior parte della gente ha naturalmente ma lei mi spiega che non è così e ha le prove che si tratta di un vero e proprio controllo esterno. Quali prove ha? Le foto di alcuni dipendenti ripresi in flagrante con la fotocamera del cellulare; quanto a lei mi assicura che non aveva mai pensato al sesso prima, quindi la prova è lei stessa.
A quel punto mi viene un leggero dubbio sul motivo per cui sia stata licenziata, e le domando “ma scusi, non avrà mica denunciato tutto questo ai vertici dell’azienda?” e lei risponde di si. E’ stata quindi denunciata perché aveva capito troppo e i vertici erano collusi.
Inutile dire che la signora ha fatto denuncia anche alla magistratura, ma pure quella non ha preso in considerazione la cosa; si sa che la magistratura è collusa infatti coi servizi segreti.
Faccio presente alla signora che mi pare inevitabile che la magistratura non abbia preso in considerazione la cosa, dato che mi pare che le prove siano un po’ labili, in quanto alcune foto di trombate riprese nell’azienda non costituiscono prova inoppugnabile ai sensi dell’articolo 187 codice di procedura penale ma lei mi garantisce che ha allegato molte prove, come i video e alcuni presi in alcuni siti sul controllo mentale.
Le consiglio allora di andare da Emiliano babilonia, che è un esperto di questi casi, ma lei mi risponde che secondo lui Babilonia è paranoico e non si fida.
Le dico che secondo me giuridicamente non si può fare nulla e che magari farebbe meglio con i pochi soldi che ha da parte ad andare a vivere in un paese straniero dove la vita costi poco e si goda la vita, perché in fondo con tale tipo di controllo mentale si può vivere bene lo stesso, se la cosa la si prende con filosofia.
Ma lei dice che vuole rimanere in Italia per combattere e far sapere la verità.
Allora le do dei consigli per avere meno problemi, come quello di trovarsi un'attività molto impegnativa e interessante, in modo da distrarsi per una parte del tempo. 
Cos' parte del tempo penserà al sesso, ma in parte anche ad altre cose. Ma lei dice che il pensiero è troppo invasivo.
Le consiglio di andare da uno psichiatra che magari potrebbe darle dei farmaci per calmare questi istinti sessuali, Ma dice di no perchè altrimenti la prenderebbero per pazza.
Le chiedo cosa vuole quindi da me. 
"che denunci tutto" mi dice.
Chiedo quindi a colleghi veronesi se vogliono accettare questa causa, con tutti i rischi (specie sessuali) che comporta. 
La signora non ha i soldi per pagare, essendo stata licenziata, ma un vantaggio del prendersi cura di questo caso può essere visto nel fatto di precostituirsi una prova della propria infedeltà; avvocati e avvocatesse infedeli potrebbero, ad esempio, giustificare eventuali tradimenti che venissero scoperti come un espletamento professionale del mandato e uno dei rischi del mestiere; sono i guai in cui ci si imbatte nel nostro pericoloso mestiere quando ci si mette contro i servizi segreti.
Diffondete anche questo caso, perché tutti devono venire a conoscenza di certe notizie, abilmente taciute dai media corrotti.
LINK radio web
http://www.facebook.com/l.php?u=http%3A%2F%2Fwww.spreaker.com%2Fuser%2Fcontrollo_globale&h=OAQHbWt4o